Iniziare un nuovo lavoro: come fare una prima buona impressione

Quando la nostra redazione ha proposto questo argomento, in vista delle selezioni della nuona stagione e le ricorrenti ansie diffuse tra i candidati, Stefania e Marinella si sono immediatamente prestate a fornirci una chiave di lettura differente per affrontare il delicato esordio in un ambiente di lavoro o il passaggio da un’azienda all’altra.
In entrambi i casi, indipendentemente dall’ esperienza che una persona possa avere nell’affrontare questo tipo di situazioni, le domande più ricorrenti che ci si pone sono sempre le stesse: saprò piacere ai miei colleghi? Riuscirò a rendermi utile e raggiungere tutti gli obiettivi? Ci sarà spazio per stabilire anche dei bei rapporti interpersonali e lavorare con serenità?
Lo stress emotivo a lavoro, infatti, è uno dei motivi principali della demotivazione e del calo di produttività, ma con un minimo di autoconsapevolezza e disciplina si può imparare a guardarsi dentro e costruire, passo dopo passo, lo stile professionale che si vuol realizzare, riuscendo a fare una buona prima impressione… e non solo.
Vediamo come nella doppia intervista a due degli Head Hunter di SCR.
Come fare una buona prima impressione secondo Stefania Suzzi, partner di SCR

1 . Distribuisci la tua attenzione tra comprendere ciò che devi fare e le persone che ti stanno attorno.
2. Se ti senti spaesato e un po’ in ansia puoi esplicitarlo! Nessuno si aspetta un superoe o supereroina.
3. Ascoltare, capire e accogliere è più importante di parlare. Non mascherare il tuo desiderio di far parte del gruppo con l’atteggiamento di chi tiene per forza banco.
4. Affiancati senza diventare lo scopo unico della giornata del tuo collega.
5. Porta te stesso o te stessa prima delle tue competenze.
6. Renditi disponibile e …prima di andar via saluta tutti!

Approfondisci la proposta di Stefania con le sue riflessioni “Caduta nella rete”

Come fare una buona prima impressione secondo Marinella Maccarrone, partner di SCR

1) Approfondire il più possibile la conoscenza di dove si sta
arrivando il Contesto!
2) Cercare di capire chi sono i referenti ed il gruppo di lavoro: le Persone!
3) Non lasciarsi mai ingannare dalla personale prima impressione: Approfondire sempre!
4) Non esigere da se stessi di essere dei super eroi: l’Umanità prima!
5) Chiedere è lecito: nessuna Domanda è stupida (rischiano di esserlo le risposte)!
6) Tu e gli altri: non ci sono persone di serie A e di serie B: il Team!
7) Quali sono le abitudini ed i modi di comunicare tra le persone interno a voi: l’Ascolto!
8) La gentilezza paga sempre: Umiltà!
9) I comportamenti confermano gli enunciati: la Coerenza!
10) Ricordati di salutare tutti prima di andare via: le Chiusure!

Leggi la riflessione di Marinella sul tema “Voglia di approfondire, quanta fatica”

Un ultimo consiglio… e un’anteprima
Nelle nostre newsletter mensili dedichiamo puntualmente alcuni consigli per il lavoro, all’ interno di una rubrica che affronta il tema da diversi punti di vista. Se non vuoi perdertene neanche una ti basterà sottoscrivere la newsletter.
Inoltre, suggeriamo di seguirci ancora sulle pagine del nostro Magazine perchè a breve metteremo a disposizione di tutti la rassegna dei migliori consigli sul lavoro di SCR, in una classifica speciale di fine anno.